.
Annunci online

babbei
i cretini della rete


babbei


12 maggio 2007

il babbeo per eccellenza

Qui parleremo di un omuncolo in particolare
uno a cui andava tutto stretto, dalla famiglia al partito, figuriamoci la religione

uno che, combattuto fra varie identità, finiva sempre per sentirsi a disagio in ogni situazione.

Non lo conoscevo ed un bel giorno, mentre dialogavo con Ritvan di diritto, lui, esperto di "sapientino", non capendo nulla del discorso (leggi, sentenze, circolari) decise che quel tema era razzista e mi iscrisse d'ufficio al PNF 

Questo babbeo, incapace di adeguarsi al mondo esistente si è quindi creato
un suo partito
una sua religione (setta?)

ed etichetta ogni persona che sfugge alle sue classificazioni, come fasciste: basta non essere d'accordo con lui che si viene immediatamente defniti tali.

Inizia il viaggio nella mente del de-mente...

Ha un suo blog in cui i commenti sono preclusi.
E' una scelta personale, da condividere visto che li spesso scrive delle sue miserie: ci racconta della sua tormentata vita matrimoniale, della sua cruenta separazione e di come ne paghi le conseguenze la sua povera prole...
ci narra della religione che si è cucito addosso, lui ebreo fra i cristiani e cristiano fra gli ebrei, incapace ad accettare i canoni dell'una ed i precetti dell'altra religione; cosa fa un disadattato quando non riesce ad adattarsi all'ambiente circostante? uno intelligente cercherebbe di agire dall'interno del sistema, modificandolo... lui no: si adatta la religione tagliando e cucendo le regole scomode, ma di questo parleremo nel prosieguo

anche il suo rapporto con la politica attiva è tormentato: la sua natura "ebraica" cozza con l'ideologia di sinistra, di quella sinistra antisionista di nome ed antiebraica di fatto... ed anche qui cosa ti fa? si cuce addosso un partito/movimento

A  prima vista sembrerebbe che in tutti i rapporti sociali l'individuo in questione si senta sempre a disagio... ma l'impressione è sbagliata!

In nome di un "minimum set" di valori - che ancora non ci è dato conoscere - lo troviamo a discettare amabilmente con nazisti

a quel punto non può non tornarci in mente quella sua frase sibillina di quando, da piccolo, andava a fare a botte con i bambini ebrei.
capiamo che non era "assieme" ai bambini ebrei ma contro i bambini ebrei.

Iniziando a delinearsi la tormentata psiche dell'individuo in questione può quasi comprendersi il perchè del nostro scontro: come si può pretendere che un disadattato simile comprenda un complicato discorso giuridico? Era davvero troppo chiedergli di capire i concetti espressi dalla nostra corte costituzionale?

premesso che nessuno, tantomeno il sottoscritto, ha  preteso di conoscere la sua opinione e ne è interessato... egli ci ha tenuto ad esporla, dandomi dello xenofobo razzista :-)



Certo che pretendere comprensione di temi complicati da uno che nel suo blog scrive " Karate: 1 anno [abbandonato per una questione ideologica, fresco di cintura gialla ,gonfiai una cintura nera in spogliatoio per una banale questione su chi dovesse andare in doccia prima. La strada insegna a menare meglio]"  non riuscendo a capire   neppure lontanamente lo spirito dello sport in generale e del karate in particolare è davvero una impresa ardua


Da oggi, il blog del demente sarà sotto osservazione  continua con un occhio ai post passati ed uno a quelli attuali




permalink | inviato da il 12/5/2007 alle 14:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
sfoglia           
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
babbei
BABBIONE ESAURITE
vigliachi ed affini

VAI A VEDERE


CERCA